CAPTAIN ABOARD!


Eccolo, è lui, il Rider Maximo!
È lì, in alto, sulla cima della cima ed è pronto a spiccare il salto.

La neve tutt'intorno a lui esulta e si solleva in una ola oceanica, pronta a ricevere il suo autografo, la sua firma svolazzante e tutta curve...

Fa un ultimo gesto e il brusio si zittisce.
Fruga nelle tasche alla ricerca di un Avana Montecristo Especial... poi si ricorda che non fuma.

Il telecomando è agganciato al bavero.
Le sue dita schiacciano play e subito la musica gli esplode nelle orecchie mettendogli in movimento tutto il corpo e facendogli franare un po' di neve sotto la tavola...

Si sporge oltre l'orlo del pendio.
La discesa è ripida, quasi verticale, una libidine da velocità curvatura come direbbe lo zio James (T. Kirk, capitano dell'Enterprise)!

Salta, fende l'aria, vola per un tempo quasi infinito...
...e atterra sul tappeto ai piedi del letto! Indossa un pigiama e ha i capelli arruffati...

Cerca di grabbare qualcosa ma trova solo una copia di FreeRider scivolata sul pavimento prima di sprofondare nel sonno!
Il cane lo guarda e scuote la testa.

Rider Maximo