UN POSTO STRANO


Che dire di Les 2 Alpes?
Ho trovato una vera città sulla neve, non il solito paesino, e un comprensorio sciistico ragionevolmente grande. Il numero di locali è impressionante come anche il numero di giovani e giovanissimi che frequentano la zona: sono stato in tutti quelli del village e in qualcuno del centro. La vita è notevole e mi sono sempre chiesto a che ora venissero a sciare quelli che rimanevano a ballare tutta la notte!

La ski-area è vasta e i tracciati sono belli, sebbene manchi un vero collegamento tra la zona media e quella bassa (escludendo la nera Combe Valentin, pericolosa in fine giornata). Il ghiacciaio poi è splendido con la giusta pendenza continua che fa inanellare curve su curve. Ci sono dei magnifici fuoripista, in particolare a La Grave che è molto vicino e raggiungibile con una camminata dopo la sciovia de La Lauze. Inoltre, sempre sul ghiacciaio, c'è uno snowpark immenso e tanto spazio per fare qualunque cosa. Qui quasi tutte sciovie (ancore) + una seggiovia e un trenino sotterraneo a cremagliera.
La sera (mi pare il martedì e il venerdì) se non se ne ha abbastanza(!), si può sciare su Les Lutins che è una pista in paese illuminata fino alle 23!
Notevole!
Così mi è sembrato il posto nella prima delle ben quattro settimane che lì ho trascorso: c'era poca neve e si poteva sciare bene solo sul ghiacciaio e sui campetti in paese dove esistono gli unici(!!!) impianti di innevamento artificiale, tutto il resto erano sassi.
Poi però ha nevicato, e anche tanto.
Lì ho scoperto con stupore che i francesi non hanno neanche la più pallida idea di come si preparano e sopratutto si battono le piste: non conoscono l'uso della paglia per livellare le zone pietrose, lasciano passare anche 48 ore prima di battere una (preziosa) nevicata e usano delle frese a dir poco ridicole. Risultato: ho sfregiato molto materiale, rischiando di farmi male seriamente. Il ghiacciaio è rimasta sempre l'unica zona sciabile, ma dopo le nevicate le piste sembravano campi di patate appena arati con solchi e accumuli inadatti a qualunque conduzione.

In definitiva Les Alp non mi è piaciuta nonostante fossi in una struttura italiana (Jam Session) molto ben organizzata e di simpatica e cameratesca amicizia.

Sulle piste
Di notte
Di giorno